Edizione 2014


Per noi, che anche se non abbiamo il coraggio ci proviamo, perché siamo convinti che ci sia sempre qualcosa di più importante della paura. Per noi, che “l’essenza della vita è nelle nuove esperienze”. Per noi, che la felicità  condivisa è una felicità elevata all’ennesima potenza. Per noi, che abbiamo vissuto insieme tramonti, albe, musica, film, incontri, nuvole, pioggia e qualche raggio di sole, corse, fatica, birre, parole e risate. Per tutti noi che c’eravamo, per chi avrebbe voluto esserci e per chi comunque condivide il nostro spirito, ecco alcune immagini di questa bellissima settimana di Adventure Awards.


martedì 22 e mercoledì 23

Primi giorni della seconda grande edizione del festival: proiezioni al cinema dei film in concorso con una grandissima partecipazione del pubblico.

Proiezione dei migliori cortometraggi sul tema avventura provenienti da tutto il mondo e selezionati dalla giuria, che concorreranno per l’assegnazione del premio Best Movie Award e per il Green Movie Award


giovedì 24

Iniziano avventure, workshop e incontri: appuntamenti per ragazzi, prima giornata del workshop in storytelling di Emilio Previtali, il primo incontro aperitivo con Franco Micheli e Roberto Mantovani. E il cielo di Livigno si divide in due con l’esibizione di highline. Alla sera, lo spettacolo teatrale (S)legati commuove il pubblico del Cinelux.

“PICCOLE STORIE NASCONO, CRESCONO E SI RIPRODUCONO”, WORKSHOP DI STORYTELLING CON EMILIO PREVITALI UN WORKSHOP DI DUE GIORNI DEDICATO ALLA FOTOGRAFIA ALPINA, CON UN FOCUS SULL’ARRAMPICATA E SULLO SPORT OUTDOOR, INSIEME RIKY FELDERER E GIOVANNI DANIELI.


venerdì 25

Giornata di yoga con Payge McMahon, corsi di slackline, MTB con Jack Bisi, “chiacchere sul prato” di Danilo Callegari con i ragazzi e poi sempre con Danilo e il musicista Guido Foddis un incontro aperitivo fatto di musica e racconti. Primo giorno del workshop di fotografia con Ricky Felderer, cena “adventure” al bar Engadina e poi la serata di premiazione ufficiale dell’edizione 2014, mentre giovani esploratori si godevano una notte in tenda nelle montagne sopra Livigno.

sabato 26

Nel cuore della notte cento persone si incamminano verso il rifugio Le Mine per  seguire il concerto all’alba di Cisco. Al mattino incontri con Giorgio Aprà, tecnico di Vivobarefoot per parlare di tecniche di corsa, ancora chiacchere sul prato ma questa volta con Michele Pontrandolfo. Incontro aperitivo con i ragazzi di Impossible2possible, tornati dalla loro corsa sulle Alpi, un altro workshop di yoga e l’incontro con Ray Zahab in una Plaza Placheda affolatissima per la Stralivigno.

domenica 27

La giornata inizia sotto la pioggia con il contest fotografico esclusivamente smartphone, i pochi audaci che hanno partecipato hanno raccolto momenti indimenticabili del festival. Per i più giovani ultimo giorno di MTB mini camp e geo caching attorno a Livigno. Al mattino un incontro con Ray Zalab, Filippo Canetta e Stefano Gregoretti su allenamento, alimentazione e motivazioni. Un ultimo incontro aperitivo alla sera con Marco Peruffo e Giorgio Scuri; a chiusura la proiezione del film “Cerro Torre” e “Running the Sahara”. La birra della staffa al birrificio per chiudere in bellezza.