EMILIO PREVITALI

Emilio ama le sfide sportive e attraverso lo sport ama ispirare gli altri.

E’ anzitutto un atleta: climber sportivo e triatleta, snowboarder e ciclista di lunga distanza, ironia e appassionato di telemark ad alta quota. Ma è anche editore del The North Face Story Teller, l’annuario degli atleti TNF, ed è stato fondatore e redattore capo della rivista Free Rider.
Perché l’esplorazione per lui ha due facce: da un lato la spinta a superare i propri limiti e a vivere sulla propria pelle l’avventura; dall’altro la passione per la condivisione che lo spinge a raccontare le sue storie con le immagini e con le parole.
Per Emilio questa è la vita: l’emozione che si ha quando si raggiunge qualcosa che si riteneva impossibile, quando realizzi un sogno.

 

Sito Web: www.emilioprevitali.com

Destinazione preferita: Ogni luogo con neve profonda, le montagne e nessuno intorno.
Parole di vita: Andare avanti. Non mollare mai.
Cibo preferito: Pane
Libro preferito: Zen and the Art of Archery.
Momento epico recente: Solo pochi minuti della propria vita sono veramente epici. Quando ho sciato sul Nanga Parbat questo inverno con i miei sci da telemark. Quello è stato epico.
Momento più umiliante: Nel 2000, in due settimane, ho fatto una caduta di 40 metri da una rupe atterrando su delle rocce, un grosso incidente d’auto e un incidente in elicottero in Kazakstan. Mi sono sentito fortunato e un po’ sciocco.
Ispirazione nell’ambito sportivo: Le persone che sono capaci di innovare ma allo stesso tempo conservare il rispetto per il passato. Atleta di più sport in grado di coniugare le competenze e i creare qualcosa di nuovo. Gli atleti capaci di raccontare da soli la propria storia. Come JM Boivin, Rehinold Messner e Andre Agassi, tra molti altri.