Marco Calzà

Marco nasce vedente nel 1976 e durante l’adolescenza inizia a praticare mountain bike, sci di fondo e di discesa, arrampica in falesia e fa escursionismo in montagna insieme gli amici della SAT di Arco.
A 18 anni, durante la visita per la patente arriva il responso… Marco è affetto da Retinite Pigmentosa.. “potrebbe” diventare cieco.
La sua vita procede normalmente, finisce le superiori, fa il servizio militare, prende la patente ed inizia a lavorare a Trento. Piano piano però la malattia fa il suo corso ed il suo stato visivo degenera fino alla cecità, che sopraggiunge nel 2010.

Mentre la sua vista calava, ha piano piano smesso di andare in montagna se non sui classici Stivo, Altissimo e Brenta, fino a quando un giorno per caso, incontra l’allora presidente della Sat di Arco che gli rivela l’esistenza del Gruppo SAT Oltre Le Vette, che si occupa d’accompagnare i disabili in montagna.
Ecco che ricomincia ad andare per monti con sempre più passione!

Per assurdo, ora che è cieco inizia a fare cose che prima non faceva, passa dallo sci in pista allo sci Alpinismo grazie all’incontro con Mauro Girardi, guida Alpina della Friends of Arco che gli chiede di provare a fare un’uscita insieme e da quel momento lo ha sempre accompagnato in un crescendo di “avventure” che rendono la sua vita un vero sogno!
Inizia a fare un po’ di alta montagna raggiungendo le cime di Adamello, Cevedale, Ortles, Campanil Basso e sci d’alpinismo un po’ ovunque, sia in zona che in Norvegia e Islanda, sempre sotto l’attenta supervisione della “sua” guida alpina… Mauro Girardi. Prova a salire anche in cima al Bernina, ma non tutte le giornate sono uguali alle altre e questa volta non ce la fa.. poco male, il Bernina rimarrà lì anche negli anni a venire!
“Non sappiamo cosa ci riserva il futuro, ma qualsiasi cosa sia, sorridi alla vita e vai avanti”.