STEPHANIE CASE

Stephanie è avvocato per i diritti umani, è ultra runner ed è la fondatrice di Free To Run.

Il suo desiderio di giustizia e la volontà di aiutare le popolazioni più vulnerabili l’ha spinta in tutto il mondo, dalle giungle dell’Ecuador ai deserti dell’Afghanistan, per fornire assistenza diretta alle comunità bisognose. Nel 2014, Stephanie ha vissuto in una tenda nel Sud Sudan meridionale, contribuendo ad aiutare decine di migliaia di persone colpite da conflitti. Attualmente lavora per l’Ufficio delle Nazioni Unite nell’ Alto Commissario per i diritti umani a Gaza.

Ma Stephanie è anche un’ultrarunner molto determinata, ha partecipato e spesso vinto molte gare internazionali – dai 250 km nel deserto a più di 100 miglia non-stop di corsa in montagna, dalla artica svedese al deserto del Gobi, dalle Alpi francesi a Hong
Kong.
Nel suo pluripremiato blog Ultra Runner Girl, Stephanie offre umorismo, consulenza e ispirazione per altri corridori.
Stephanie ha capito l’importanza dello sport anche come strumento per sensibilizzare ai diritti delle donne e ha fondato Free to Run con la convinzione che nessuna sfida è impossibile, anzi: è nel tentativo di fare l’impossibile che i risultati più straordinari possono essere raggiunti.